Storia dei Templari

Templarsign.jpg

Introduzione:

Quello dei “Pauperes commilitones Christi templique Salomonis” (Poveri Compagni d’armi di Cristo e del Tempio di Salomone), meglio noti come Cavalieri Templari o semplicemente Templari, fu uno dei primie più noti ordini religiosi cavallereschi cristiani medioevali. Accanto alla croce rossa in campo bianco, fra i simboli dei templari c’era il beauceant.

La nascita di quest’Ordine è da collocarsi territorialmente e storicamente nella Terrasanta al centro delle guerre religiose tra forze cristiane e islamiche scoppiate dopo l’indizione della prima crociata (1096) per volere di papa Urbano II. In quell’epoca le strade della Terrasanta erano infestate da predoni e fanatici musulmani che assalivano e depredavano i pellegrini. La situazione sarebbe peggiorata, in anni successivi, quando la maggior parte dei cavalieri avrebbe iniziato a tornare in Europa e le esigue milizie cristiane rimaste nei territori conquistati si sarebbero dovute arroccare nei pochi centri abitati. Alla fine del 1099 – dopo che rispondendo all’appello lanciato da Papa Urbano II durante concilio di Clermont i cristiani riconquistarono la Terra Santa in mano agli infedeli – si presentò il problema di come difendere i luoghi santi e quei pellegrini che ivi giungevano da tutta Europa. Nacquero così diversi Ordini religiosi che si prefissero l’obiettivo di garantire l’incolumità dei devoti. Il primo Ordine fu quello dell’ Ordine dei canonici del Santo Sepolcro, fondato nel 1099 da Goffredo di Buglione. Successivamente vennero a costituirsi quello di San Giovanni dell’Ospedale, di Santa Maria di Gerusalemme o dei Teutonici e quello del Tempio, che, secondo teorie non da tutti accettate, risalirebbe agli anni 1118-1120.

Secondo la storiografia di fonte francese, Ugo di Payns, originario dell’omonima cittadina francese della Champagne, insieme al suo compagno d’armi Goffredo di Saint-Omer e ad alcuni altri cavalieri, decise di fondare il nucleo originario dell’Ordine Templare, dandosi il compito di assicurare l’incolumità dei numerosi pellegrini europei che continuavano a visitare Gerusalemme.

Secondo altre versioni, il fondatore fu Hugo de Paganis (nome che compare nel testo originale latino di Guglielmo di Tiro, che però pare non essere altro che la latinizzazione di Hugo de Payns) originario di Nocera, nell’odierna Campania. L’Ordine venne ufficializzato nel Concilio di Troyes del 1129.

Il doppio ruolo di monaci e combattenti, che contraddistinse l’Ordine Templare negli anni della sua maturità, fu sempre fonte di perplessità in ambito cristiano. Gli storici concordano comunque sul fatto che, fra coloro che avevano partecipato alla prima crociata, si fosse imposta la necessità dell’istituzione di una milizia che proteggesse viandanti e pellegrini, con lo scopo di riscattare anche, malgrado le violenze commesse in seno al banditismo islamitico, le atrocità e il sangue che era stato versato lungo il cammino delle truppe europee.

Cresciuto nei secoli in potere e ricchezza, l’ordine andò incontro attraverso un drammatico processo alla dissoluzione definitiva tra il 1312 e il 1314.

Storia dei Templariultima modifica: 2011-06-26T22:39:00+00:00da giovannisantoro